15 gennaio 2012

La vera storia di Downton Abbey: Highclere castle e Lady Almina.


Highclere Castle è la casa del conte e la contessa di Carnarvon oltre che location di Downton Abbey, la serie di grande successo con oltre 11 milioni di spettatori nel Regno Unito e ora trasmesso in oltre 100 paesi in tutto il mondo.
Highclere Castle è uno dei castelli più belli dell'Inghilterra vittoriana e sorge in mezzo a 1000 ettari di parco. La famiglia Carnarvon ha vissuto a Highclere dal 1679 e il Castello attuale sorge sul sito di una casa precedente, a sua volta costruita sulle fondamenta del palazzo medievale di proprietà dei vescovi di Winchester per circa 800 anni. 




















La vera storia di Highclere Castle è molto più simile a quella televisiva di quanto si possa immaginare.
A raccontarci questa storia è proprio l'attuale contessa di Carnavon, Fiona, trasferitesi nella proprietà del marito Geordie (l'ottavo Conte di Carnavon) dopo il matrimonio avvenuto nel 1999.


Nonostante i numerosi turisti che visitano la stupenda dimora (ovviamente aumentati ulteriormente dopo la mesa inonda della seria) le spese per la manutenzione sono notevoli (la contessa parla di qualcosa come 11 milioni di sterline); nasce quindi la necessità di trovare un modo diverso per raccogliere fondi da dedicare alla tutela di questo patrimonio. Ecco l'idea di scrivere un libro "Lady Almina and the real Downton Abbey", incentrato sulla figura della bisnonna dal conte, un libro che parla della vita nel castello proprio nel periodo in cui è ambientato "Downton Abbey".


Almina Wombwell era figlia di Marie Boyer Wombwell, la moglie del capitano Frederick Charles Wombwell. Tuttavia, il suo vero padre è stato ampiamente riconosciuto in Alfred de Rothschild, un membro, non sposato, dell' importante famiglia Rothschild, che nel 1918 la nominò sua erede poco prima della sua morte.

Alfred de Rothschild

A differenza di altri bambini nati fuori dal matrimonio in quel periodo, non era stata abbandonata o nascosta, ma cresciuta con tutti gli agi ed i vantaggi che i soldi possono comprare, da splendidi vestiti fino alla presentazione a Corte. Quando si seppe che il suo "padrino" era disposto a lasciarle una fortuna, i corteggiatori ovviamente cominciarono ad "assediare" la ragazza.
Per il 5° conte di Carnarvon, George Edward Stanhope Molyneux Herbert, ventottenne e fortemente indebitato, questa piccola, bella, affascinante diciannovenne dovette apparire come la soluzione a tutti i suoi problemi e così i due si sposarono il 26 giugno 1895. 


George Edward Stanhope Molyneux Herbert

Alcune lettere private mostrano che tra la coppia esisteva un vero affetto (proprio come avviene in Downton Abbey tra Lord e Lady Grantham, sposati per convenienza). Quando lei lo sposò nel 1895, tuttavia, Almina aveva incontrato il marito solo una mezza dozzina di volte e non era mai stata sola con lui.
Come contessa di Carnarvon, lo status sociale di Almina era ormai impeccabile e sicuro. 
Fiona, l'attuale proprietaria di Highclere castle, ha potuto ricostruire la vita di Almina come castellana di Highclere grazie al ritrovamento di lettere, diari, libri degli ospiti e conti di casa.



Nel libro proprio come accade in Downton, non viene tralasciata nemmeno la descrizione dei 'piani di sotto', con la vita dei servitori descritta in modo dettagliato, compreso il suo protocollo rigoroso.


Lady Almina never knew the word budget – or the word stop


Il trasferimento di Almina ad Highclere fu travolgente; dovette adattarsi a vivere in un mondo in cui lei non era il centro dell'universo. I mobili e le superbe pitture in realtà non appartenevano a lei, ma alla casa. Soltanto sei settimane dopo il loro matrimonio, Lord Carnarvon la lasciò per andare in Scozia ad una battuta di caccia: non c'era alcuna possibilità che potesse modificare la sua routine per la neo sposa.


Lady Almina con il figlio Henry e con il marito.

Nel frattempo, suo padre Alfred de Rothschild, elegantemente dietro le quinte a Londra, sperava di progettare una visita dal principe di Galles a Highclere, come testimonianza del successo dell' arrivo di Almina, una sorta di "investitura". Il principe accettò l'invito per la metà di dicembre e Almina si buttò nei preparativi, spendendo qualcosa come £ 360.000 per una visita di tre giorni.
Il primo compito era quello di rinnovare il look di una camera da letto per il principe; fu commissionato un grande letto (il principe aveva una circonferenza di circa quattro piedi), e nuovi mobili francesi. Nessun dettaglio venne trascurato: Almina inviò Streatfield, il maggiordomo, a Londra, spendendo circa £ 215 (£ 12.000 di oggi) in carne, polli, uova, frutta e cioccolatini. Le spese per questo fine settimana ammontarono a più di quattro volte il suo stipendio annuale, un fatto che certamente non può non aver notato.
La visita fu comunque un enorme successo. Carnarvon dovette essere orgoglioso del fatto che la sua nuova moglie avesse orchestrato l'evento così bene. La donna abbagliò letteralmente i suoi ospiti, supervisionando una serie di deliziose cene e divertimenti. Ma questo suo trionfo era dipeso in realtà da un piccolo esercito di altre persone: gli occhi del mondo erano puntati su di lei, ma in realtà fu Streatfield che governò il castello e continuò a farlo per il resto della sua vita. Egli, in fondo, conosceva Lord Carnarvon molto più della moglie.

La visita del principe del Galles


Quando la prima guerra mondiale scoppiò, Highclere fu trasformato in un ospedale. Il suo motto potrebbe essere 'il meglio di tutto', ovvero assicurare i migliori medici e le migliori attrezzature. Almina decise che ogni ufficiale ferito doveva avere la propria stanza, con cuscini e lenzuola di lino.
Le infermiere erano per lo più irlandesi.... e carine.
Indossavano uniformi di lana fine, rosa fragola, con grembiuli bianchi inamidati e berretti.
Almina credeva fermamente nell'importanza del comfort, del calore e dell'affetto, oltre che delle competenze mediche, nella cura dei reduci delle brutture delle trincee.
Nel dicembre 1915, Almina decise che il suo ospedale aveva bisogno di ingrandirsi e così fu trasferito in una grande casa a Londra, in Bryanston Square, dove rimase per il resto della guerra.
Nel gennaio del 1918 Sir Alfred de Rothschild morì, lasciando quasi tutto ad Almina - la sua casa a Mayfair, favolosi quadri, oggetti e mobili. D'altra parte "la spesa" è stato qualcosa su cui Almina non lesinò mai - tanto per il benessere degli altri che per il proprio.
Forse il più grande tributo al modo di vivere di questa padrona di casa edoardiana è venuto da Evelyn Waugh, che diceva che "c'era qualcosa di molto Highclere' per indicare qualcosa di 'superbamente realizzato.'




Nel 1923, Almina dovette affrontare il suo ultimo trasloco dovendo lasciare Highclere per la morte del marito. Il 5° Conte morì prematuramente per una puntura di zanzara infetta, mentre si trovava in Egitto per occuparsi degli scavi della tomba di Tutankhamon, insieme al suo collaboratore Howard Carter; fatto che ha portato alla diffusione della leggenda della sua maledizione. 
Almina si trasferì fuori Highclere, continuò a finanziare gli scavi di Carter e si sposò una seconda volta con il Colonello Ian Onslow Dennistoun. Aprì inoltre una casa di cura, ritenendo però "volgare" fatturare i suoi pazienti, cosa per la quale finì davanti ad un giudice fallimentare. 
A quel punto, il padre di Geordie decise di occuparsi di lei; ma i rapporti con il figlio (il 6° Conte, Alima aveva anche una figlia), non dovevano essere buoni, così decise di non tornare a vivere a Highclere. 
Morì nel 1969 a Bristol, all'età di 93 anni.

Il matrimonio del figlio Henry, 1922

4 commenti:

Susy ha detto...

Mhhh, che meraviglia, mi emoziona
sempre vedere e sentire di queste
storie. Sai che alcune foto che hai
postato mi sembra di averle viste li al castello?
Visitarlo è stata un'esperienza indimenticabile, specie dopo aver
visto la magnifica serie.
Buona domenica
Susy x

Irene ha detto...

Interessantissimo approfondimento...grazie davvero. E' molto affascinante la storia, seppur io sia un po' appannata dalla sana invidia che mi corrode per l'attuale Lady Carnarvon :) Bravissima.

sharonbattisti90 ha detto...

Come sempre i tuoi post sono cosi' accurati, splendidi... che residenza incredibile!! grazie !

Estel ha detto...

Grazie infinite a tutte!

Related Posts with Thumbnails