20 luglio 2011

Solitudine non è essere soli, è amare gli altri inutilmente.

Giornata no, settimana no, periodo no....
Non ho mai parlato molto di me in questo blog, ma visto che sogarsi nascosti dietro ad uno schermo è più facile oggi sento proprio il bisogno di scrivere.

Odio l'estate, si decisamente.. sarà che è il periodo del mio compleanno, evento che mi mette sempre una certa malinconia, sarà che mentre tutti si divertono, partono, staccano la spina, io mi ritrovo sempre qui ad affrontare l'ennesimo meccanismo che s'inceppa.

E a quanto pare quest'estate sembra non smentire la consuetudine.
Chissà perchè mentre tutti si crogiolano al sole, io mi ritrovo a domandarmi com'è che proprio non riesco a cambiare le cose. Perchè vengo sistematicamente delusa dalle persone che mi circondano? Qualcuno ha detto che meno mostri di avere bisogno degli altri, più cerchi di essere indipendente...e beh... più gli altri ci credono. A questo punto meglio essere assillanti e fastidiosi? Altrimenti ti ritrovi a essere considerato una specie di omino di latta, i cui sentimenti tanto non verranno mai feriti.

E così incassi l'ennesima delusione, scrolli le spalli, sfoderi il miglior sorriso e fingi che vada bene così. Una recita in perfetto stile. Perchè così è più facile per tutti, no? Tranne per l'attore, purtroppo.

Sono stanca di portare una maschera, di cercare di essere più così, meno così, più me stessa, meno me stessa.. nel vano tentativo di compiacere gli altri. E' che proprio devo essere sintonizzata su una frequenza diversa, rispetto al resto del mondo.
Per me i rapporti con gli altri sono sempre stati la cosa più difficile da gestire. C'è un corso? Dov'ero quando davano le istruzioni?
Perchè le maschere pesano... e finisci per sentirti solo da una vita.
L'unica soluzione è trasformare la maschera in una corazza spessa spessa.... o sperare che un giorno qualcuno riesca a vedere al di là di ciò che appare e permetterti di por fine alla recita?
Forse bisogna semplicemente non abbassare mai la guardia e non avere aspettative riguardo algi altri...
Non lo so... temo che anche questa volta non troverò una risposta....
Certo è che come dice Nicholas Nickleby essere deboli stanca, ma cercare di essere forti sfianca.

Caspita, non ci avrete capito niente e mi starete giudicando una lagnosa senza fine. 
Scusate lo sfogo, non so neanche perchè vi sto dicendo tutto questo.... forse avevo semplicemente bisogno di tirare fuori la delusione, forse perchè parlare con chi ci sta attorno a volte è inutile.

Se potete, sopportate tali lagnanze, cercherò di non sottoporvi più a tanto tedioso sfogo!


Un sereno pomeriggio....
Estel

12 commenti:

Federica ha detto...

Ciao, non preoccuparti non sei lagnosa ma sincera.
Mi spiace che tu ti senta in questo modo e che alcune persone ti abbiano deluso ma, se ti devo dire la verità, a me sembri una persona sensibile e buona.
Io quest'anno ho ricevuto delusioni "cocenti" da persone che reputavo amiche... e di amiche vere ne ho solo 2! Gli altri li reputo conoscenti.
Fortunatamente, però, ho i miei adorati bambini ed anche mio marito e la mia famiglia... sono loro le persone speciali.
E non dico ciò nè per rassegnazione e nè per pessimismo ma con serenità.
Fatti forza, sei una persona speciale e vedrai che chi di dovere se ne accorgerà... altrimenti non vale nemmeno la pena di restarci male.
A presto
Federica

Irene ha detto...

Ciao,
non ho scritto molto sul tuo blog ma quando ho letto le tue parole ne ho sentito il bisogno. Anche io negli ultimi anni ho ricevuto una delusione ed un dolore dietro l'altro, spero che questo possa almeno farti comprendere che non sei da sola, e che ci sono persone...anche se non proprio vicine vicine a te...che ti capiscono e che hanno voglia di ascoltare le tue "lagnanze". Spesso cercando di compiacere gli altri si finisce per annientare solo se stesse...a me è successo così. Finché ho capito che le persone che davvero meritano il mio affetto e la mia stima sono quelle che cercano di conoscermi e di volermi bene per come sono. I consigli e l'aiuto vanno accettati, certo, e se si può migliorare qualcosa di se stessi che non va è bene farlo. Ma tu resti tu, e coloro che ti stanno intorno devono apprezzarti per come sei, pregi e difetti, paranoie e virtù. No credere di valere poco solo perché hai intorno degli stupidi...sii paziente e vedrai che ti circonderai di persone intelligenti, sensibili e che possono amarti sinceramente. Gli altri non meritano altro che la nostra indifferenza, e puoi credermi perché ci sono passata. Spero che queste poche frasi possano esserti di aiuto e di sostegno,
un abbraccio
Irene

cri-val ha detto...

No non sei lagnosa, anzi.... Se vuoi proprio la verità hai descritto perfettamente il mio stato d'animo! Io amici non ne ho del tutto. Le persone che chiamo "amici" sono solo dei conoscenti; persone con cui lavoro, ma che non ho scelto io; persone con cui non riesco neanche a essere me stessa, perché completamente diverse. Ma forse è meglio così...non si rischiano delusioni o problemi vari!

Quand'ero più giovane mi ero costruita una maschera resistentissima! Funzionava perfettamente....era difficile che qualcuno dall'esterno riuscisse a capire la tempesta di emozioni che mi assaliva! Ma adesso le cose sono cambiate. O meglio io sono cambiata!!! Non m'interessa più niente di quello che gli altri pensano di me....prima era fondamentale "piacere"!!! Forse proprio perché mi sentivo sola...ma adesso, sarà perché sono cresciuta o perché ho imparato a non aspettarmi niente dagli altri, mi sento meglio, sono più serena.

Chissà, forse la risposta che cerchi anche tu è proprio questa: sii te stessa e non dare troppa importanza agli altri. Vedrai che se stai bene tu, riuscirai a vedere tutto con occhi diversi e le cose ti sembreranno più semplici.

Alloooooora, quand'è il giorno del tuo compleanno??? Mi sa che sei una leoncina come me, vero????

Ciao ciao e a presto
Cri
^__^

Estel ha detto...

Grazie di cuore.... davvero!
Le vostre parole mi aiutano ... più di quanto possiate pensare.
Dire queste cose agli interessati, già lo so, sarebbe impossibile perchè sarebbe solo fonte di malumori e risentimenti e poi tutto tornerebbe come prima, forse peggio di prima. Quindi probabilmente questo sfogo rimarrà qui, confinato su questo schermo. Perchè la gente anche se ti chiede "come stai" il più delle volte vuole sentirsi rispondere semplicemente "bene" e non la verità. Se poi sono esttamente le perone che ti feriscono a non capirlo... beh allora non c'è speranza.
Sfogarmi con voi mi aiuta e mi aiuta sapere che non sono la sola a sentirsi così.
A volte mi sembra di essere una specie d'aliena in un mondo in cui -almeno all'apparenza- tutti vanno d'accordo con tutti... in cui piacere ed essere accettati sembra la cosa più naturale, mentre a quanto pare a me proprio non riesce.
Mi manca quel non so che che fa si che a qualcuno tutto sia concesso, mentre ad altri nulla è perdonato...nemmeno il carattere, nemmeno la semplice volontà di non dire sempre sì e seguire la massa solo per essere accettati.
Io, come voi, non ho più voglia di farlo..

Grazie davvero ragazze.
(Che dite? Apriamo il nostro sfogatoio personale? ^_^)

Un grosso grosso abbraccio. A presto.

@Cri: esatto sono una leoncina. Nata il 9 agosto. Però spesso mi domando a chi sia toccata in sorte la grinta leonina che mi spettava per diritto di nascita!!!!

cri-val ha detto...

Ahhhh....ecco perché sembravano parole mie!!! Svelato l'arcano...credevo d'aver postato sul blog sbagliato, ma in realtà questi pensieri sono di una mia gemellina!!!!
Sono nata anch'io il 9 Agosto *___*
Per la grinta, mi sa che è un luogo comune....a me dicono che sono leone ascendente pecora...pensa te!!!!
E comunque oltre al giorno di nascita e alla grinta, vedo abbiamo tantissime altre cose in comune: la storia, i film in costume, l'arte, leggere, disegnare(anche se i miei disegni fanno proprio schifo, a differenza dei tuoi che sono dei capolavori!!!), il fantasy, zia Jane, musica anni '80 (a dire il vero sono una "rockettara" sfegatata tendente alla "metallara", quindi AMO tutti quei gruppi capelloni di questa era)e poi......mi sa che se vado avanti, scrivo fino a domani mattina!!!!!!
Peccato non averti conosciuta prima!!!!
Ciao ciao e buona serata ^___^
Cri

Federica ha detto...

Care ragazze, anche io una leonina (nata il 22 Agosto) e sapete per me, che di carattere sono mite, quale è la forza che abbiamo noi leoni? Il saper rialzarci con forza ed andare avanti sorridendo, l'essere noi stesse nonostante gli altri non ci capiscano e sentirci comunque sempre vincenti! Anche se non seguiamo la massa!
E poi anche io ho le vostre passioni... (compresa la musica metal!). Sono felice di avervi trovate...
Con affetto
Federica

Estel ha detto...

Ma è fantastico! Un piccolo club di leoncine!!
E quanti interessi in comune.... è davvero bellissimo avervi "incontrato"! ....e poi meglio tardi che mai!!

@Cri: 9 agosto??!! WoW! Incredibile! Gemelline separate alla nascita?! ;-)

@Federica: sai che non l'avevo mai pensata in questo modo. Pensavo alla forza come a quella dei "duri e puri"... e invece forse la nostra forza è proprio quella di sapere dire di no, essere noi stesse e affrontarne le conseguenze!

Metal? Il mio primo amore musicale sono stati i Bon Jovi! Vale??? ^_^

Un abbraccio
Nadia (beh mi sembrava giunto il momento di presentarmi!)

Sylvia-66 ha detto...

Non sono una "leonessa" come voi, carissime, anzi, sono una specie di mostro zodiacale (capricorno: metà capra e metà pesce...!!!) ma una delle persone più importanti della mia vita, cioè la mia amica del cuore dei vecchi tempi, con cui ho condiviso di tutto e di più, è una leonessa come voi. Di lei ho sempre ammirato proprio la qualità ricordata da Federica: rialzarsi e andare avanti, sempre e comunque, più forte di prima. Una grande risorsa in questo mondo sfibrante.
Ciao Estel/Nadia! (...e forza!, l'estate ha le settimane contate... ;-) )

cri-val ha detto...

I Bon Jovi???? Certo che vale, eccome!!! Io tutte le volte che ascolto "wild is the wind", quasi mi metto a piangere!!!
E i Def leppard? Cosa mi dici? ^___^

@Federica: hai ragione!!! E' difficile che io mi lasci travolgere dai problemi o dalle difficoltà. Anche nei momenti più brutti, non riesco a fermarmi: stringo i denti, faccio un bel respiro e cerco di risolvere qualsiasi cosa!!!

Un bacione a tutte!!! Ciaoooooo
Cri

Estel ha detto...

@Sylvia: Grazie cara! ....e non preoccuparti, questo club è aperto a qualsiasi tipo di realtà zodiacale!! ;-)

@Cri: WoW!! "Rockettara" anch'io allora!! ^_^
Io sono per "In these arms" Mi da una gran carica quando la ascolto.

I Def Leppard!!!??? AaAah indimenticabile Hysteria!!

Sir Winston ha detto...

Che dire quando hai/avete già detto tutto? L'unica cosa che consola è vedere che non siamo soli a "non poterne più della gente".

Il grosso problema è che si fa fatica a non cercare nessuno, quando per nostra stessa natura siamo animali sociali... e allora si prende una delusione dopo l'altra.

Personalmente non penso sia una lagnanza inutile, a volte è più facile sfogarsi con qualcuno che non si conosce o che non è nella stessa stanza con noi che il contrario.

Mi aggrego al club delle lamentele e dei rockettari... Io quando sono giù di solito mi ascolto earth of Steel dei Manowar...

Apro le iscrizioni, se volete, al mio club di allevatori di pecore su un'isola di 300 abitanti nelle Orcadi... se volete unirvi...

PS
Anche io odio l'estate, il suo clima, il suo dever per forza fare sempre le solite cose (mare, sole, stupidità o morte)... Ma la gente è pecorona...

Giorgia Grillo ha detto...

Come se avessi scritto IO... non ti reputo lagnosa _ mi fai sentire non sola!!

Related Posts with Thumbnails