19 marzo 2011

Ultime letture (2)

La principessa del nord
di Arrigo Petacco

IL LIBRO
Eroina del Risorgimento, liberale e antiaustriaca, colta, intelligente, pragmatica, coraggiosa riformatrice, sostenitrice della parità dei sessi, giornalista di successo, autentica "prima donna d'Italia" come la definirono Giuseppe Garibaldi e Carlo Cattaneo, Cristina Trivulzio principessa di Belgioioso scandalizzò la società di metà Ottocento con il suo spirito brillante, in un'epoca in cui alle donne era consentito al massimo confezionare coccarde tricolori. Fu una vera "madre della patria", ma è stata cancellata dalla storia: le donne non le perdonavano la bellezza, gli uomini l'intelligenza. Quella che era stata la regina dei salotti politico-culturali parigini, la cui misteriosa sensualità affascinò tra gli altri Balzac, Liszt, Chopin e Hugo, fu calunniata e dimenticata. In queste pagine Arrigo Petacco restituisce a questa figura misteriosa e affascinante il ruolo e il valore storico che le spettano, quello di una protagonista della rivoluzone italiana del 1848, pronta a rompere tutti gli schemi, in privato come in pubblico.

                          (Emilio di Belgioiso e la figlia di Cristina)


Un'altra bella biografia, un'altra vita fuori dal comune, un altro personaggio della nostra storia risorgimentale tutto da scoprire.
Confesso che, prima di questo "periodo patriottico", non sapevo quasi nulla su Cristina di Belgioioso...e anche questa volta è stata un'affascinante scoperta.
Una donna straordinaria, bella, colta, ardimentosa; una donna ingombrante che, sfidando le regole sociali dell'epoca, esce dall'angolo nel quale la società maschio-centrica vorrebbe relegarla.
Donna sfortunata in amore (dal marito riceve come unico regalo una malattia venerea che la perseguiterà per tutta la vita), non si arrende, diviene la regina dei salotti parigini e si impegna in prima persona per l'unità e l'indipendenza dell'Italia (organizzando, tra le altre cose, il trasferimento di un piccolo esercito di volontari napoletani a Milano).
Leggere questa biografia significa essere catapultati in un'epoca di grande fermento, epoca in cui nei salotti di Cristina si radunano i personaggi più illustri: da Luigi Napoleone a Liszt, da Bellini a Heine, solo per citarne alcuni. Molti uomini persero la testa per la bella principessa e molte donne la invidiarono; intorno al suo personaggio nacquero numerose leggende, dall'amore saffico per George Sand, alla necrofilia, ai festini amorosi...
Questo fu il prezzo da pagare -insieme a quello dell'oblio- per una donna tanto coraggiosa, arguta e fuori dagli schemi.




Pearl Harbor
di Wallace Randall


IL LIBRO
Rafe McCawley e Danny Walker sono amici per la pelle, crescono come fratelli e imparano a volare su dei piccoli apparecchi semiarrugginiti. E' la loro grande passione per il volo che li porta ad arruolarsi come piloti dell'Air Force, dove subito si distinguono per il coraggio e lo sprezzo del pericolo. Nonostante in America giungano solo gli echi lontani del conflitto che sconvolge l'Europa, Rafe decide di unirsi come volontario alla squadriglia Eagle. Ma poco prima di partire incontra Evelyn, una bella e coraggiosa infermiera della Marina degli Stati Uniti, ed è un colpo di fulmine per entrambi. Per uno strano scherzo del destino Evelyn e Danny ricevono contempraneamente l'ordine di raggiungere Pearl Harbor.


ADORO l'omonimo film e da tempo desideravo leggere questo libro sperando di poter approfondire la vicenda. Purtroppo così non è stato: è come leggere la sceneggiatura del film, rispetto al quale però crea molto meno coinvolgimento.
Lettura inutile per chi ha già visto Pearl Harbor sugli schermi. Peccato.



2 commenti:

tatagioiosa ha detto...

Che belle donne quelle come Cristina di Belgioioso, belle in tutti i sensi e considerate, per questo, dissolute. Anche se gli estimatori, come noi oggi, non le saranno mancati. Grazie, di solito non amo i libri sulle biografie, ma questa mi attira molto.

Estel ha detto...

Anche io non amo particolarmente le biografie, ma questa, insieme a quella sulla contessa di Castiglione, te le consiglio: interessanti storie di donne che aiutano a scoprire qualcosa di più sulla nostra storia! ...e poi sembra davvero di leggere un romanzo!

Related Posts with Thumbnails