25 maggio 2011

La matita di Ingres

Credo che quasi tutti sappiano chi sia Ingres:   
Jean Auguste Dominique Ingres (Montauban29 agosto 1780 – Parigi14 gennaio 1867) è stato un pittore franceseIngres è considerato il maggiore esponente della pittura neoclassica, una pittura a cui guarderà, negli anni '60 del XIX secolo, anche il giovane Édouard Manet.

 Ecco alcune tra le sue opere più note:



Quello che non sapevo e che ho scoperto in questi giorni, facendo una ricerca sui ritrattisti del XVIII secolo è che il famoso artista ha eseguito anche numerosi ritratti a matita o carboncino; in particolare, quando la sua borsa di studio della durata di quattro anni giunse al termine e decise di restare comunque a Roma, si guadagnò da vivere principalmente con i ritratti a matita dei membri della colonia francese.

Bellissimi, per libertà espressiva e preziosità stilistica, i ritratti a matita, tra cui La famiglia Stamaty, Paganini (entrambi a Bayonne, Musée Bonnat), Barbara Bansi (Parigi, Louvre). Quest'ultimo, eseguito quando Ingres era appena ventenne, rivela già la capacità di cogliere ogni particolare delle vesti e della pelle del soggetto con sottigliezza implacabile e nello stesso tempo con altissima poesia.

Sarà che io sono particolarmente attratta da questa tecnica, ma guardate un pò cosa sono!!!
Sembra che queste persone vissute secoli fa siano proprio qui davanti a noi.... Fantastici!!






















2 commenti:

maria ha detto...

Complimenti per il post e, in particolare, per il blog! l'ho trovato per caso, cercando immagini di Beatrix Potter, ma mi sa proprio che ora non lo lascerò più!! :)

Estel ha detto...

Grazie Maria! Benvenuta davvero nel mio angolino.......

Related Posts with Thumbnails