21 maggio 2011

Una lettera della nostra Jane....

Fanny Knight, da Chawton a Godmersham

Chawton, giovedì 13 marzo 1817.

Scrivere un qualsiasi riscontro adeguato a una Lettera come la tua mia carissima Fanny, è assolutamente impossibile; se mi mettessi a lavorarci per tutto il resto della mia Vita e vivessi fino all'età di Matusalemme, non potrei mai realizzare nulla di così lungo e così perfetto; ma non posso far andare via William senza qualche Rigo di ringraziamento e di risposta.
Con Mr Wildman ho praticamente chiuso. Da quanto descrivi lui non può essere innamorato di te, anche se forse cerca di esserlo, e io non posso augurarmi un matrimonio a meno che non ci sia un bel po' d'Amore da parte sua. Non so che cosa fare riguardo a Jemina Branfill. Che significa che si è tenuta lontana ballando con tanto brio? - che non le importa di lui, o solo che vuole far sembrare che non le importa di lui? - Chi riesce a capire una giovane donna? - Povera Mrs C. Milles, dover morire alla fine in un giorno sbagliato, dopo esserci andata vicino così a lungo! - È stata una sfortuna che il Gruppo di Goodnestone non abbia potuto incontrarti, e spero che il suo Animo così affabile, cortese ed espansivo, che gioiva nel mettere insieme le Persone, non sia stato consapevole della separazione e della delusione che stava provocando. Sono dispiaciuta e sorpresa nel sentirti dire che ha lasciato così poco, e dovrò provare compassione per Miss Milles, benché sia Molly, se una perdita concreta di Entrate si aggiungerà all'altra di perdita. -

Le Donne nubili hanno una terribile propensione a essere povere - il che è un argomento molto forte in favore del Matrimonio, ma non ho bisogno di dilungarmi con te su argomenti del genere, Tesoro mio, l'inclinazione non ti manca. - Be', ti dirò, come ho già detto spesso, Non andare di fretta; abbi fiducia, l'Uomo giusto alla fine arriverà; nel corso dei prossimi due o tre anni, incontrerai qualcuno più unanimemente ineccepibile di chiunque tu abbia già conosciuto, che ti amerà con un ardore che Lui non ha mai avuto, e che ti affascinerà in modo così totale, da farti sembrare di non aver mai veramente amato prima. - E allora, non avendo cominciato a fare la Madre troppo presto, sarai ancora giovane nel Fisico, nel morale, nell'aspetto e nelle fattezze, mentre Mrs William Hammond si starà invecchiando a forza di parti e allattamento.

Non viene più nessuno dei Plumptre ai Balli? - Non li hai più menzionati perché non ci sono mai stati? - E cosa sai dei Gipps - o di Fanny e suo Marito? - Mrs F. A. si prepara per il parto a metà aprile, e non è particolarmente Grossa trattandosi di lei. - Ieri la Zia Cassandra ha fatto una passeggiata a Wyards con Mrs Digweed. Anna ha avuto un brutto raffreddore, è pallida, e temiamo qualcosa d'altro. - Ha appena svezzato Julia. - Come emerge presto la differenza di carattere dei Bambini! - Jemina ha un brutto Carattere molto irritabile (così dice la Madre) - e Julia uno molto dolce, sempre felice e contenta. Visto che Anna è così consapevole dei suoi difetti, spero che dedichi al temperamento di Jemina l'attenzione immediata e costante che richiede. - Ultimamente ho anche avuto notizie da tua Zia Harriot, e non riesco a capire i loro progetti di separarsi da Miss S. che lei sembra apprezzare moltissimo, ora che Harriot e Eleanor hanno entrambe un'età in cui un'Istitutrice sarebbe molto utile; - soprattutto perché quando Caroline fu mandata a Scuola per alcuni anni, tennero ancora Miss Bell, anche se le altre erano solo Bambine piccole. - Posso presumere che abbiano qualche buona ragione, anche se non riesco a capire quale, e finché non la saprò me ne inventerò una cattiva, e mi divertirò a giustificare la differenza di trattamento supponendo che Miss S. sia un tipo di Donna superiore, che non si è mai piegata a ingraziarsi il Padrone di casa con l'Adulazione, come faceva Miss Bell. - Voglio rispondere alle tue cortesi domande più di quanto tu possa aspettarti. Miss Catherine per il momento l'ho messa da parte, e non so se la tirerò di nuovo fuori; - ma ho qualcosa pronto per la Pubblicazione, che potrebbe forse uscire nel giro di circa un anno.
È breve, all'incirca la lunghezza di Catherine. Tienilo per te. Né Mr Salusbury né Mr Wildman debbono saperlo.

Io sto di nuovo discretamente bene, in grado di passeggiare qui intorno e di godermi l'Aria aperta; e mettendomi a sedere e riposando un bel po' tra le mie Passeggiate, faccio abbastanza esercizio. - Tuttavia ho in progetto di fare di più, non appena il tempo diventerà più primaverile. Ho intenzione di far viaggiare l'Asino. Sarò più indipendente e darò meno disturbo che usando la Carrozza, e potrò andarmene in giro con la Zia Cassandra nelle sue passeggiate a Alton e a Wyards.
Spero che troverai bene William. L'altro giorno aveva problemi di bile, e la Zia Cass. gli ha somministrato una Dose su sua richiesta, che è sembrata avere effetti positivi. - Ero certa che tu avresti approvato. William e io siamo grandi amici. Gli voglio molto bene. - Tutto è così spontaneo in lui, l'affetto, i Modi e i suoi Scherzi. - Ci fa tanta compagnia e ci coinvolge moltissimo. - Max. Hammond e A. M. Shaw sono persone che, di per sé, non mi interessano, ma mi immedesimo nella loro situazione e sono contenta che siano felici. - Se fossi la Duchessa di Richmond, sarei molto infelice per la scelta di mio figlio. Che cosa ci si può aspettare da una Paget, nata e cresciuta in mezzo a Infedeltà coniugali e Divorzi? - Non voglio interessarmi di Lady Caroline. Aborro tutta la razza dei Paget.  

Adieu mia carissima Fanny. - Nulla avrebbe potuto essere più delizioso della tua Lettera; e l'assicurazione che scriverla ti abbia sollevato lo spirito, rende il piacere perfetto. - Ma come poteva essere possibile che per te fosse una novità, avere così tanta Immaginazione? - Tu sei tutta Immaginazione. - La parte più sorprendente del tuo Carattere è che, con così tanta Immaginazione, così tanti slanci della tua Mente, con una Fantasia talmente sconfinata, tu abbia una capacità di Giudizio così eccellente in ciò che fai! - Immagino che si possa spiegare con i tuoi Principi religiosi. - Be', arrivederci e che Dio ti benedica.

Con tanto affetto, tua
J. Austen

1 commento:

sylvia-66 ha detto...

Ho quasi paura a commentare questa lettera, perché è perfetta così com'è. Scritta in un anno significativo, purtroppo, a pochi mesi dall'appuntamento col destino.
Commovente, bellissima.
Una grande Zia, non c'è che dire!

Related Posts with Thumbnails