5 dicembre 2011

Scoperto un nuovo ritratto di Jane Austen?


Paula Byrne, scrittrice inglese, non che esperta di Jane Austen di fama internazionale, ha ricevuto il quadro di donna dal marito, il quale, secondo la stampa britannica (che riporta anche la foto), lo avrebbe comprato all'asta.
Byrne ha subito notato il "naso Austen", lungo e dritto, visto in precedenti immagini della scrittrice (morta nel 1817 a 41 anni) e anche in quello di alcuni suoi familiari e ha quindi ingaggiato una squadra di esperti, insieme alla Bbc, per dimostrare che si tratta della celebre romanziera. Del caso, che è scoppiato a ridosso della pubblicazione del nuovo libro della Byrne, una biografia proprio sulla Austen ("The Real Jane Austen") prevista per il 2013, si occuperà un nuovo documentario della BBC2, dal titolo: "Jane Austen: the unseen portrait?", in onda il 26 dicembre.
Le uniche immagini conosciute della scrittrice di "Ragione e Sentimento" (1811) e "Emma" (1815) sono uno schizzo della sorella di Austen, Cassandra, e un ritratto idealizzato usato come illustrazione della copertina delle memorie scritte dal nipote nel 1870. 


Ritratti che mostrano, secondo alcuni, una donna un pò frivola e leziosa, apparentemente in contrasto con l' immagine esuberante e ferocemente intelligente suggerita da suoi libri.
Ora però questo nuovo ritratto, se fosse autentico, potrebbe rivelare una nuova immagine dell' autrice, un'immagine che per la prima volta mostrerebbe il suo vero carattere: la donna professionista all'apice del suo "potere creativo", la donna indipendente e sagace, che non soffriva gli sciocchi. Un ritratto a matita su pergamena che rappresenterebbe la scrittrice presumibilmente all'età di 38-39 anni e che riporta sul retro le parole "Miss Jane Austin". Rimarrebbe un mistero il motivo per cui il quadro, realizzato intorno al 1815, non sarebbe mai stato autenticato prima. 
A quanto pare apparteneva ad un collezionista che lo avrebbe venduto proprio perchè un esperto su Jane Austen avrebbe negato la sua autenticità. La Byrne e il marito non sono tuttavia dello stesso parere e  il quadro è stato quindi sottoposto al giudizio di storici dell'arte, esperti di costume e analisti forensi e 2 su 3 propenderebbero a considerarlo un ritratto autentico della famosa scrittrice.
Paula Byrne, che ha già al suo attivo altri libri su Jane Austen, ha rivelato di aver avuto un sussulto vedendo il ritratto."La mia reazione immediata è stata: Mio Dio, è Jane Austen!. Questo è proprio il suo naso ", ha detto. "Sono assolutamente sicura, questa è lei."


Una scoperta sensazionale, ammesso che venga dimostrata la sua fondatezza. Seguirò gli sviluppi.
Voi che ne pensate??

4 commenti:

Cirano ha detto...

giro a mia moglie cultrice dell'autrice

Sylvia-66 ha detto...

Zia Jane grande protagonista! Hai visto, cara Estel, quanto si parla di lei ultimamente?
Sì, casualmente accade per la pubblicazione di libri su di lei, ed i mezzi di informazione indulgono un po' troppo al sensazionalismo, ma non può che farci piacere se, poi, tutto questo ci aiuta a scoprire qualcosa di nuovo (basta che sia vero...).

ML ha detto...

Care...non voglio essere disfattista a tutti i costi ma le coincidenze sembrano troppe e tutte insieme: un quadro ritrovato di cui in due secoli non se n'è saputo nulla..guarda caso dal marito di una studiosa di Jane Austen..mah... D'altro canto l'ovale della faccia (anche se un pò meno paffutello) e il naso assomigliano al ritratto di Cassandra, il suo tavolino che io ho visto personalmente a Chawton è sicuramente simile e la somiglianza di questa donna al ritratto (quello si autentico) di Anna Lefroy, sua nipote, sono elementi che fanno pensare.
Ma in fondo cosa cambia per noi? L'unica certezza - quella si inconfutabile - è la forza delle sue parole, il resto è solo un divertimento dell'immaginazione.

PS: a proposito di divertimento dell'immaginazione a voi questo ritratto non ricorda la Jane Eyre del film di Zeffirelli? Identiche!!

Estel ha detto...

Ciao carissime! Si in effetti le coincidenze sono davvero parecchie... ma staremo a vedere. E' vero che in sostanza non cambia nulla, ma è pur vero che per quanto mi riguarda conoscere le sembianze di persone del passato, persone di cui conosciamo le gesta o persone che ammiriamo per me ha sempre un grande fascino. In un certo senso è come sentirle più vicine.
Per non parlare del fatto che l'unico ritratto autentico che conosciamo (tralasciando quello di spalle) proprio non mi piace... quello si che sembra non azzeccarci proprio niente con la Jane che conosciamo attraverso i suoi scritti.

Related Posts with Thumbnails