5 gennaio 2012

I Love Downton Abbey!


Su Downton Abbey, serie seguitissima e pluripremiata, è stato scritto di tutto e di più. Per i pochi che non sanno ancora cos'è, si tratta di una serie televisiva britannica in costume prodotta dalla Carnival Films per il network ITV. La serie è ambientata durante la fine dell'età edoardiana (dopo la morte di Edoardo VII) e la Prima Guerra Mondiale, nella tenuta fittizia di Downton Abbey nello Yorkshire. La serie è stata ideata e principalmente scritta dall'attore e scrittore Julian Fellowes ed è stata trasmessa in anteprima il 26 settembre 2010 su ITV.
Quando Downton Abbey sconfisse agli Emmy Awards la corazzata Mildred Pierce, in molti furono sorpresi e storsero il naso: ma sono stati costretti a ricredersi. Perché la miniserie del network inglese è un perfetto esempio di come la classicità non passa di moda se fatta ad arte.

La serie british rivelazione dell'anno, appena arrivata in chiaro da noi su Rete 4, sta per tornare sul piccolo schermo, ma non da noi. La BBC infatti darà il via alla seconda stagione domenica 8 Gennaio.
Se gli episodi del primo ciclo sono ispirati da un registro letterario alla Throllope, quelli della seconda scivolano romanticamente nella soap. Il secondo ciclo di episodi mostrerà infatti come la Prima Guerra Mondiale abbia drammaticamente cambiato le vite dell’elite aristocratica e di coloro che l' hanno sempre serviti.
Con una guerra da raccontare, i toni della stagione saranno più seriosi e drammatici. “Dimenticatevi tutto lo sfarzo che ha reso così irresistibile la prima stagione,” ha detto Verne Gay di Newsday. “Tra le vittime della guerra ci sono anche cibo, moda e colori – dominano i grigi e i marroni – e, in un senso lato, anche il divertimento. E’ una cosa triste, ma inevitabile!” 
Eppure il fascino di questa serie, che ha catturato l’Inghilterra prima e l’America dopo, continua ad essere più accattivante che mai. “Guardare Downton Abbey è come assistere ad una lezione di storia, la meglio raccontata di sempre, contornata da temi come l’ambizione e il potere,” ha detto Chuck Barney del Mercury News. 

Personalmente confesso di essermi chiesta, dopo la prima puntata, "ma perchè ne parlano così tanto?". Mai la prima impressione fu più sbagliata: dalla seconda puntata è stato amore folle. 
E non poteva essere altrimenti, qui si respira esattamente l'atmosfera che piace a me, tra antiche magioni, tè pomeridiani, costumi deliziosi e buone maniere. Come dice la protagonista di Lost in Austen"I love the story, I love the manners and language and the courtesy."
Si tratta di una di quelle magnifiche ricostruzioni che solo gli anglosassoni riescono a montare con profonda verosimiglianza, con un cast di attori impressionante e un'attenzione per la ricostruzione storica che si trova raramente.

Il mio personale piccolo "tributo" alla serie è una serie di immagini che mostrano la bellezza dei costumi.
Perchè... sì... anche io sono Dowton Abbey-addicted!






































































3 commenti:

Susy ha detto...

Ohhh si!! Una serie meravigliosa,
elegante, perfetta in ogni dettaglio.
Adesso ritorno a guardare la seconda
serie, l'avevo interrotta per ri-guardare la prima.....che caos!!
Un abbraccio
Susy x

Mira ha detto...

Siiiiiiii, anche io amo alla follia Downton Abbey!!! Ho già visto anche la seconda serie (in inglese) e sono in attesa dello speciale di Natale (appena trasmesso in England)...pare succeda "di tutto"!!! E anche io rimasi un pò scettica davanti alla prima puntata (bè ma non conoscevamo ancora i personaggi, siamo scusate, no? Ho da subito adorato Mary e il Signor Bates, però!) ma già dalla seconda.......occhi incollati e che nessuno fiati!

Che bello il tuo blog!
Un caro saluto.

Mira

Estel ha detto...

Ciao Susy, ben ritrovata!!

Mira, grazie mille!
Sì in effetti dovevamo solo familiarizzare con i personaggi (pensa io invece all'inizio detestavo Mary!)
Devi assolutamente guardare lo special!! E' bellissimo! Io non resistevo e l'ho già visto, adesso tornerò indietro per vedere la seconda serie..

A presto!
Estel

Related Posts with Thumbnails